0X

Pence 1979

PENCE1979: IL NOME, GLI INIZI E L’EVOLUZIONE

Un gioco di nomi e una casualità sono alle origini del nome Pence, che non si riferisce alla piccola piega a cucitura interna che modella il pantalone (da sempre focus produttivo dell’azienda) ma rimanda al plurale di penny, la moneta inglese. La storia inizia proprio da un viaggio di Otello Zecchin, che al rientro da Londra, insieme al suo socio, capisce di voler intraprendere un progetto personale. Tornato in Italia con pochi penny in tasca decide di registrare il marchio (siamo nel 1979) che trasforma poi in Pence Jeans, perché era principalmente legato al denim e ai mercati nordici.

Un marchio che è stato innovatore nel campo dei “tessuti trattati”, tendenza che a cavallo degli anni Ottanta ha segnato l’industria dell’abbigliamento. Il percorso del brand nel mondo jeans è stato così importante da far entrare l’azienda tra i protagonisti dell’Enciclopedia del Denim Italiano, insieme a personaggi del calibro di Renzo Rosso e Adriano Goldschmied, tanto per citarne alcuni.

L’EVOLUZIONE: PENCE1979

Dopo gli studi in Scienze della Comunicazione presso l’università di Padova, Dora Zecchin decide di voler portare avanti il progetto investendo personalmente nel registrare il marchio che cambia in Pence1979 aggiungendo ‘Revived’ al logo per comunicare che si trattava a tutti gli effetti di una rinascita e rivisitazione di ciò che era ‘since 1979’. La prima capsule collection firmata Pence1979 con solo 5 capi uomo e 5 donna viene presentata a WHITE a Milano nel 2009 e riscuote immediato successo. A giugno 2019 si celebreranno i 10 anni del rilancio ad opera della figlia del primo fondatore, Dora e del fratello Davide Zecchin, che hanno saputo portare avanti e rinnovare una realtà tutta all’italiana. 
Racconta la stessa Dora: “Dal 1979 a oggi Pence è cambiato molto, anche se il DNA è lo stesso. Restano la passione per la materia prima, i tessuti e la voglia di sperimentare su di essi trattamenti speciali. Nel passato si trattava per lo più di jeans, mentre oggi nelle collezioni troviamo grande proposta e varietà di materiali. Lo stile si è adattato ai tempi pur rimanendo fuori dalle mode che dettano le tendenze, ma proponendo un proprio modo di vivere e quindi di vestire”.
Da specialista nella produzione di chino il brand è cresciuto come collezione total look uomo e donna in cui sono sempre protagonisti i tessuti, le stampe originali sviluppate sempre ad hoc, i ricami, i dettagli e i diversi trattamenti che rendono ogni capo speciale.
Ho sempre amato la moda maschile e mi è sempre piaciuto indossare capi da uomo – racconta Dora Zecchin – ma nel tempo mi sono appassionata anche alla moda femminile, tanto che la collezione, all’inizio al 50 per cento con quella maschile, ora occupa il 70 per cento della produzione”.
La cifra distintiva delle collezioni Pence1979 è la riproposta in chiave contemporanea dei capi classici della moda casual e l’attenzione quasi maniacale ai piccoli dettagli e alle rifiniture sartoriali. Non a caso i primi modelli disegnati da Dora sono stati un paio di pantaloni chino caratterizzati da una balza in retina blu a contrasto e poi un cinque tasche con un articolare taglio sull’orlo.

ZECCHIN FAMILY

L’AZIENDA: UN FAMILY BUSINESS ITALIANO

L’azienda nasce dalla passione e determinazione di Otello Zecchin, che parte da un piccolo laboratorio di confezione nel cuore del Veneto, per diventare una solida realtà industriale specializzata nei chino, tessuti tinti e denim. Un’eccellenza manifatturiera in un distretto produttivo ricco di presenze importanti. Nel corso degli anni la realtà cresce producendo per diversi marchi come Ermanno Scervino, Woolrich, Burberry e Jean Paul Gaultier, fino a Ermenegildo Zegna, tanto per citarne alcuni. C.P.A, l’azienda a cui appartiene il brand Pence1979, distribuisce oggi anche Fortela, marchio di successo commerciale creato da Alessandro Squarzi. L’azienda rappresenta un fiore all’occhiello nel panorama italiano.

Un family business in cui Dora Zecchin, figlia di Otello, è CEO di C.P.A e Direttore Creativo di Pence1979 e supervisiona l’intero ufficio prodotto dell’azienda, il fratello Davide è Responsabile Sviluppo e Ricerca, mentre il padre Otello è a capo della gestione finanziaria e la mamma Wanda guida con sicurezza la confezione e produzione dell’azienda in Romania. C.P.A si divide su due poli produttivi: una struttura a Cona in Veneto (con 25 dipendenti) dove è anche la parte creativa, l’ufficio stile/ prodotto; la seconda struttura è in una zona verde e incontaminata della Romania (impiega 120 persone) con un’importante tintoria lavanderia, dove si possono realizzare tutte quelle lavorazioni e finissaggi sempre più importanti per lo stile.

DORA ZECCHIN

VISIONE E SAPER FARE

L’amore per ciò che facciamo non ci farà mai scendere a compromessi circa la qualità e il design che intendiamo offrire. Al centro del processo creativo e produttivo è l’amore viscerale per il tessuto e l’innovazione continua sui trattamenti.” Questa la visione che guida Dora Zecchin, Direttore Creativo di Pence1979 e la cui esperienza affonda le radici proprio nella ricerca e sviluppo del prodotto per importanti aziende.

Per i fratelli Zecchin nulla è più importante della qualità e sperimentazione continua sui materiali. Riprendendo quelli che sono stati gli insegnamenti del padre, Dora e Davide offrono ai loro clienti un saper fare che va dal design, al taglio, alla confezione fino ai trattamenti più speciali sviluppati grazie alle proprie lavanderie interne. Per esempio il lavaggio ‘marble wash’ (trattamento marmorizzato con pietra pomice) è da sempre patrimonio di Pence, una lavorazione ritenuta agli inizi quasi impossibile e che l’azienda ha saputo industrializzare, così come le più diverse e sofisticate tecniche di tintura, anche fatte a mano, che rendono ogni capo un pezzo unico con una storia irripetibile.